Innovatori Europei

"Significativamente Oltre"

Come cambia il mondo – Conferenza PD, 14 Febbraio, Roma

Un evento, organizzato dal Dipartimento PD per la politica estera e europea e dal Dipartimento formazione, in collaborazione con il nostro Gruppo alla Camera, che si propone come momento di riflessione, approfondimento e formazione sui diversi scenari globali e sulla proiezione internazionale del nostro Paese

Comecambiailmondo

Bring Politics Back to the European Mainstream

Fringe parties are flourishing because centrists on both the right and left have abdicated their responsibility to vigorously oppose each other.

La seconda fase dello sviluppo cinese offre nuove opportunità per l’Italia (nella Sanità)

 

 La sanità, ultimo treno per l’Italia verso la Cina

Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 08 febbraio 2014

Lavoro, Bonaviri: crisi durissima, urgono politiche sociali mirate

Lavoro, Bonaviri: crisi durissima, urgono politiche sociali mirate    
Su L’inchiesta   

FROSINONE – “E’ urgente elaborare politiche sociali semplificate e più mirate, integrate da un’assistenza all’infanzia e da un’istruzione di qualità sostenibile (dalla prevenzione dell’abbandono scolastico alla formazione e o­rien- tamento professionale, dall’assistenza abitativa al sistema sanitario accessibile) considerato che è stata proprio la crisi economica che ha messo in luce la difficoltà dei giovani nei mercati del lavoro quali soggetti deboli e con maggiori probabilità di non riuscire ad occupare che posizioni marginali, precarie e temporanee”: l’appallo – lanciato anche dalle pagine de L’inchiesta-quotidiano nei giorni scorsi – è di Giuseppina Bonaviri della rete “La Fenice” di Frosinone. “L’esperienza della disoccupazione ed inattività è preoccupante perché ha effetti permanenti che riducono le prospettive future di occupazione e di reddito (effetto cicatrice) – aggiunge Bonaviri -. A causa di questo meccanismo e degli effetti negativi di una crisi prolungata sull’occupazione giovanile si rischia un radicamento dei problemi strutturali difficilmente aggredibili e che “le giovani generazioni si trasformino in una generazione perduta che non potrà competere con le sfide del futuro”. Sul piano individuale i giovani rischiano di rimanere intrappolati nella inattività e nella disoccupazione/sottooccupazione con una elevata probabilità di esclusione sociale, senza tutele e livelli alti di povertà. Sul piano collettivo questo si traduce in uno spreco di risorse umane potenzialmente produttive che porta inevitabilmente a un indebolimento della crescita economica e all’ampliarsi della fascia delle diseguaglianze con conseguenti elevati costi per il bilancio pubblico, la salute e l’aumento della criminalità”.

Alexis Tsipras, l’ingegnere che porta di fatto l’Europa nel Mediterraneo

tsipras 

di Massimo Preziuso

Alexis Tsipras - ingegnere della scuola ateniese di NTUA – vince nettamente le elezioni politiche in Grecia, e alla fine degli spogli elettorali porterà Syriza al governo del Paese da sola o con i socialisti di Pasok.
E’ una bellissima notizia per me e per tutti gli Innovatori Europei .
Perché è tempo che diciamo che bisogna dare maggiore spazio agli ingegneri e alle professioni tecniche nella politica italiana. Ed è da un po’ che lavoriamo in tal senso, anche in collaborazione con le organizzazioni di categoria.
E chissà che sia arrivato il momento di ragionarci seriamente: su come la capacità di progettare sistemi complessi si traduce in nuove visioni per la politica.
E soprattutto perché  la vittoria di Tsipras dà il via pienamente ad una fase nuova in Europa, quella che guarda nettamente al suo futuro Mediterraneo, di cui il “nostro” Partito Democratico deve prendere subito la leadership.
Auguri da tutti noi all’ingegnere Alexis, al popolo greco e a tutti noi europei.

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter

News da Facebook

 

Login