Significativamente Oltre

Lavoro e Flessibilità

Credo possa essere interessante, come suggerito anche da Massimo, cominicare un forum di discussione sull’argomento LAVORO e FLESSIBILITA’.

Si tratta di un tema molto attuale, forse un po’ “inflazionato”, ma estremamente importante, dove tutti possono dare il loro contributo con idee e commenti.

Personalmente, ritengo sia importante favorire la stabilizzazione dei rapporti di lavoro, ma contemporaneamente sia fondamentale sviluppare un sitema di flessibilità “sana”, che sia il propulsore di nuova occupazione e la linfa vitale per le imprese italiane. Ritengo infatti che trascurare o addirittura demonizzare tutto ciò che è “flessibilità” perché sinonimo di “precarietà” sarebbe un suicidio politico.

A mio avviso, dunque, è fondamentale perseguire un obbiettivo e un messaggio politico duplice:

–  Creazione flessibilità “sana”.
–  Stabilizzazione dei rapporti di lavoro flessibili.
Non si tratta di una contraddizione in termini, ma di un’impostazione concreta su due elementi che vanno di pari passo

Per sistema di flessibilità sana intendo un mercato del lavoro che superi l’attuale situazione di lavoratori di serie A (tipici) e serie B (atipici), creando maggiori opportunità di scelta, di mobilità, maggiore stabilità economica e affidabilità finanziaria, per quei lavoratori senza un contratto di lavoro stabile.

Mi piacerebbe dunque conoscere, anche sulla base delle esperienze personali, le vostre opinioni.

Grazie e un saluto a tutti,

Alessandro Chiozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter
News da Facebook
 
Login