Significativamente Oltre

INTERVISTA: MINISTRO NICOLAIS

Intervista al Ministro della funziona pubblica e dell’innovazione

di Giuseppina Bonaviri

1) Quando giovane sognatore, nel 1968 si laureò in ingegneria chimica alla Federico II di Napoli, aveva già  tra le sue priorità  quella di una carriera politica da riformatore?

Nel 1968 non pensavo minimamente di intraprendere alcuna carriera politica.
In quel periodo, appena laureato in ingegneria, mi trasferii negli Stati Uniti d’America. Grazie alle competenze acquisite cominciai a lavorare presso una fabbrica che si occupava della fusione dell’acciaio. Lì ho svolto per un anno le mansioni di dirigente di un laboratorio. Sin da quel tempo compresi che avrei svolto il mio lavoro nel campo della ricerca universitaria.

2) Come ricorda la sua esperienza di Presidente della Città  della Scienza a Napoli, e quella di Assessore alla Ricerca della Regione Campania (con la grande innovazione dei Centri di Competenza), in mezzo alla Sua gente?

La mia attività  di Presidente della Città  della Scienza la valuto altamente positiva. Purtroppo è stata un’esperienza troppo breve. Si può dire che ho solamente avviato il percorso intrapreso dalla Città  della Scienza, ma, ciononostante, ricordo in particolare l’accordo di programma sottoscritto con il MIUR. L’esperienza di Assessore presso la Regione Campania è stata particolarmente soddisfacente. Il collegamento, in particolare, creato tra Università  ed impresa, forze sociali e produttive ha consentito l’affermarsi in Campania di un modello interessante di ricerca scientifica applicata e di particolare rilevanza, poi, è stata la diffusione dei modelli di e-governement che hanno confermato la necessità  della concertazione degli stessi al fine di garantire maggiore semplificazione nell’amministrazione. I centri di competenza, infine, hanno rappresentato un’iniziativa che inizialmente non sembrava godere del consenso comunitario, ma che in fine si è dimostrata essere una scelta vincente a tal punto da essere considerata una best practice per il Quadro Comunitario di Sostegno 200-2006.

3) A quale, tra le sue 379 pubblicazioni scientifiche e i suoi 25 brevetti, rimane più affezionato e fedele?

Sicuramente la pubblicazione che ricordo con più affetto è quella realizzata con il prof. Di Benedetto inerente la fratturazione per i materiali polimerici. All’epoca quella pubblicazione ha rappresentato una novità  assoluta in campo scientifico e fonte di grandi soddisfazioni.
Tra i brevetti ricordo quello sui Polimeri Idrofilici che ha determinato, tra le altre esperienze, un interessante Start Up imprenditoriale.

4) Piano qualità, cantieri di innovazione, CAF, riduzione dei costi della macchina amministrativa, piano nazionale pluriennale per il miglioramento continuo delle pubbliche amministrazioni, massimizzazione della qualità  dei servizi ai cittadini e alle imprese basteranno a fare dell’Italia una nazione competitiva in Europa?

Certamente non saranno sufficienti da soli, ma possono fungere da premesse per poter affrontare la sfida della competitività  accanto al radicale cambiamento della Pubblica Amministrazione,
Rappresentano sicuramente delle risposte al bisogno di trasformazione del tessuto imprenditoriale che deve riuscire sempre di più a competere su qualità  d’innovazione in tutti i settori merceologici, anche quelli più tradizionali.

5) Non sarebbe altrettanto importante legiferare su una reale presenza di donne e giovani nei punti strategici del mondo politico, scientifico, decisionale per uno sviluppo innovativo equo, nazionale ed europeo?

Sicuramente si. Il contributo di giovani e delle donne è essenziale per il buon andamento dell’Amministrazione e del Paese in generale. Ritengo che la chiave per affrontare insieme la questione di genere e quella generazionale sia data principalmente dal riconoscimento del merito. Bisogna spingere sempre di più merito come strumento di promozione in luogo del criterio di anzianità .

Grazie.

Roma, 2 Marzo 2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter
News da Facebook
 
Login