Significativamente Oltre

Sondaggio Europee: PD al 30% – PDL al 32%

italiaeuropeeDa Affari Italiani (http://www.affaritaliani.it/politica/sondaggio_burson_marsteller___italia.html)

Un dato a dir poco clamoroso. Un vero e proprio terremoto in vista delle elezioni europee di giugno. Il Partito Democratico è accreditato del 30%, soltanto due punti in meno rispetto al Popolo della Libertà (32%). Si tratta delle stime di ‘Predict09.eu’ della Burson Marsteller, con una ricerca sviluppata da tre dei più famosi scienziati politici del Vecchio Continente: Simon Hix (London School of Economics), Michael Marsh (Trinity College Dublin), and Nick Vivyan (London School of Economics). I dati dell’ultima analisi risalgono a giovedì 7 maggio.
Testa a testa per il terzo posto tra la Lega Nord (6,9%) e l’Italia dei Valori (6,7). L’Udc di Pierferdinando Casini si ferma al 5,4%. Ottimo il risultato della lista comunista Rifondazione – Pdci al 5,3%. Sfiora lo sbarramento del 4% la lista Mpa-Storace-Pionati-Pensionati al 3,7. Sinistra e Libertà di Nichi Vendola non va oltre il 3,3%.

Per caso, mi chiedo, l’italiano (persona pigra, ma alla fine intelligente) si è risvegliato proprio nel momento di maggiore necessità???

Sarebbe un miracolo..

Massimo Preziuso

4 risposte a Sondaggio Europee: PD al 30% – PDL al 32%

  • admin scrive:

    Mi si è detto che questo Sondaggio è fuori dalla realtà, in quanto altri (ad es. Crespi) vedono il PD sotto il 25%.

    Il motivo per il quale ho pubblicato questo Sondaggio è la “particolarità” degli Enti che lo hanno sviluppato – Simon Hix (London School of Economics), Michael Marsh (Trinity College Dublin), and Nick Vivyan (London School of Economics)
    – Università di alto livello internazionale, e non italiane.

    Essendo queste Elezioni – Europee, io credo che una Vista-Sondaggio dall’Esterno sia interessante e che contenga delle verità.

    Forse la realtà sarà tra i 25% di Crespi e il 32% di questo Sondaggio (PD al 28-29%)??

    Vedremo

    Massimo

  • Aldo Perotti scrive:

    Massimo,
    lo sai che i sondaggi buoni sono solo quelli di Berlusconi. I sondaggi oggi sono fatti in modo spesso industrializzato su un “panel” precostuito, un “campione rappresentativo del paese”, comunque numericamente molto molto molto limitato.
    In tempi così difficili come i nostri, senza ideologie ne idee, senza politica e con tanta partitica, ho il sospetto che le stesse elezioni non siano in grado di rappresentare l’animo del paese. Ormai il voto non è sulla “proposta” ma è “per esclusione”, alla ricerca del meno peggio.

  • Massimo scrive:

    Aldo,

    Con un 2009 con una decrescita del 5-6% di PIL (il peggiore tra i grandi Paesi EU), se non cambia qualcosa a queste Europee, io non riesco proprio a capire più il mio Bel Paese, che prende schiaffi enormi in faccia e non reagisce!

    Ecco perchè un minimo spero in questi sondaggi fatti da Istituti seri ed esteri come LSE.

    Se in queste condizioni, il PDL non perde consensi, la colpa non sarà dell’opposizione, mi dispiace: sarà di NOI ITALIANI!

    Questa è la mia opinione

  • Daniele scrive:

    Cari amici Innovatori,
    con questi personaggi al Governo del nostro bel paese si finisce diritti nel baratro!
    Diamoci tutti una svegliata e cerchiamo di invertire questa mostruosa tendenza.
    Daniele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter
News da Facebook
 
Login