Significativamente Oltre

Ed ecco il Partito Democratico


 

Dopo le belle elezioni primarie di ieri, 25 Ottobre 2009, viene voglia di scrivere qualcosa: perchè sono state un successo, sotto vari punti di vista.

– 3 milioni di votanti sono tantissimi, soprattutto se si pensa che l’Italia non sta vivendo un momento di “euforia” (come invece accadde nel corso delle primarie del 2007).

– Ha vinto la squadra di Pierluigi Bersani, il nuovo Segretario, perchè è quella che meglio garantisce all’elettore – simpatizzante quel connubio necessario tra “esperienza e valori” del Passato e “visione e progettualità” per il Futuro.

– I “competitors”, Franceschini e Marino, hanno dimostrato, da subito, apertura e rispetto verso il nuovo Segretario: questo porterà ad una sana dialettica ed un irrobustimento dell’azione politica del Partito nei prossimi mesi.

– Con queste Primarie si disegna  una squadra di Segretari Regionali “giovani e preparati” (con Amendola in Campania, Martina in Lombardia, Speranza in Basilicata, Basso in Liguria, Serracchiani in Veneto, e tanti altri): emerge, dunque, una nuova classe dirigente.

– Queste elezioni hanno finalmente portato al centro Temi che erano stati lasciati troppo a lungo in periferia: dal Lavoro quale diritto fondamentale, alla Green Economy quale opportunità di sviluppo economico e culturale, alla Ricerca e Innovazione quale necessità per competere in un mondo che cambia rapidamente, all’Immigrazione e la Diversità viste come opportunità di crescita per la società tutta,  alle Alleanze politiche “per tornare a governare il Paese”.

Ebbene, in questo fine 2009, dopo un anno di seria crisi e di immobilismo (della Politica e dell’Economia), si apre uno spiraglio per agire e far cambiare rotta all’Italia: un Paese che ha dimostrato, in queste elezioni, di voler esserci e di saper scegliere in maniera critica.

A Bersani il delicato ma possibile compito di raggiungere questo obiettivo, cominciando (questo il mio suggerimento) dal tema fondamentale dell’Organizzazione (centrale e periferica) del Partito Democratico.

Buon lavoro, Segretario.

Massimo Preziuso

9 risposte a Ed ecco il Partito Democratico

  • Ernestina P scrive:

    Concordo con le osservazioni e sottolineo che,secondo me è un momento delicato sia per l’organizzazione del partito e che per la chiarezza dei contenuti e l’entusiasmo che deve diffondere.
    Speriamo di riuscire a costruire un partito unito e di opposizione convincente e decisa.
    Ernestina

  • Carlo Alberto S. scrive:

    Io rincarerei la dose!
    Speriamo di riuscire a costruire un partito unito e DI GOVERNO….
    Di opposizione (male, tra l’altro) ne e’ stata fatta anche troppa…
    Tre milioni di persone (che e’ ricordiamolo circa il 6 per cento dell’intera popolazione) hanno detto a chiare lettere che aspirano, desiderano, vogliono un cambiamento. Eccetto che per i numeri delle elezioni (dei mondiali di calcio e della carra’) e’ uno dei piu’ grandi risultati degli ultimi anni in termini di “share” (come direbbe Berlusconi).
    Penso non ci saranno tante altre occasioni plebiscitarie di questo tipo… … Read More
    Il messaggio e’ chiaro e forte e non e’ per nulla di sostegno incondizionato e fidelistico…. c’e’ dietro la gente che vuole qualcosa di diverso.
    E’ del tutto indifferente, ritengo, la scelta di Bersani, di Franceschini o di chiunque altro. Non si punta agli uomini ma si guarda ad un futuro che deve essere preso in mano dalla classe politica, la gente lo vuole e probabilmente non dara’ piu’ tante altre occasioni.
    Siamo tutti stufi di cronache giudiziarie, di buffonate all’estero, di veline, di rotocalchi dove al centro c’e’ il gossip, mentre la gente fa fatica a mangiare.
    Vogliamo cogliere il peso della responsabilita’ politica nelle facce dei politicanti, non le fuggevoli meschinerie del potere fine a se stesso.
    Speriamo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter
News da Facebook
 
Login