Significativamente Oltre

LA RANA DALLA BOCCA LARGA

di Luigi Restaino

D’Alema la rana dalla bocca larga, i DS e l’Etica kantiana del giudizio.

Come scrive sapientemente oggi Ezio Mauro su “Repubblica”, dalle note relative alle trascrizioni delle intercettazioni telefoniche depositate dai giudici, abbiamo evidenza di un rapporto molto intimo e dunque del tutto improprio tra il gruppo dirigente Ds e Consorte nel momento in cui Unipol è parte in causa in un’aperta contesa di mercato, con legami che portano fino a Fazio, Fiorani e ai “furbetti”.

Il rapporto quindi molto intimo e del tutto improprio.

Il Direttore di Repubblica lascia kantianamente sospeso qualsiasi Giudizio in merito, ma noi invece possiamo abbozzarlo e trarne le conseguenze dovute.

I legami che portano fino a Fazio, Fiorani e ai “furbetti” dell’attuale gruppo dirigente dei DS con certi ambienti sono un fatto, non contestabile. Ed è un fatto che la stragrande maggioranza degli italiani ed in particolare degli elettori del centrosinistra non comprende, non accetta, non riconosce coerente con le parole “di sinistra” (“dì qualcosa di sinistra” diceva Moretti proprio a D’Alema in una scena divenuta “cult” di un suo famoso film), non riconosce coerente con i valori che i DS oggi ed il PD domani devono rappresentare, anzi più che rappresentare devono vivere nella pratica quotidiana.

Vogliamo ritrovarci gli stessi uomini, le stesse contiguità, la medesima mentalità politica nel nuovo PD?

Se i valori della trasparenza, dell’etica come punto fermissimo dell’attività politica, economica, sociale, imposta con regole chiare e vissuta nei fatti dai singoli, dalle associazioni, dalle imprese, dai partiti, dalle istituzioni, non vengono incarnati dal PD e dalle persone chiamate a guidarlo allora avremo un fallimento certo, fallimento politico e sociale.

Un Partito ed una democrazia che aspira ad una partecipazione molto più profonda del semplice consenso istituzionale e procedurale esige una continuità stretta fra politica ed etica, ed una concordia sostanziale sui valori fondamentali di un’ etica laica.

Nessuno si è mai messo da parte da solo. Allora Diamoci da fare, svegliamoci per “aprire le finestre” e far entrare aria fresca nel “Palazzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome(richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (opzionale)

Codice di controllo
captcha

News da Twitter
News da Facebook
 
Login